La finanza comportamentale e le sue implicazioni.

La finanza comportamentale ha avuto origine all'interno di una branca dell'economia, la cosiddetta "Economia comportamentale" dalla necessità di trovare un modello economico che includeva nei modelli economici classici, principi di psicologia legati al comportamento individuale e di massa.


Il ruolo della psicologia è centrale se ci occupiamo di finanza, a maggior numero dall'avvento delle piattaforme fintech. Oggi più del 22% del denaro nei mercati proviene da investitori al dettaglio!


Dagli studi sono emerse considerazioni interessanti:

La propensione a investire dove qualcuno ha già investito può portare molti investitori a scegliere un prodotto piuttosto che un altro, solo per il motivo di non voler essere soli nelle loro scelte. Questo pregiudizio è chiamato effetto mandria e si manifesta sia in bolle finanziarie che in improvvisi crolli del mercato.


Nella crisi finanziaria causata dal Coronavirus, molti investitori sono stati presi dal panico e hanno venduto in massa le azioni dei loro portafogli. Tuttavia, come è sempre accaduto storicamente, un rapido declino dei mercati è stato seguito da una crescita altrettanto rapida.


Ciò significa che se questi investitori avessero mantenuto i loro nervi saldi avrebbero potuto evitare di consolidare le loro perdite in un momento di mercato molto particolare.

In questo contesto sono importanti gli errori cognitivi in particolare l'iper-ottimismo e la eccessiva fiducia.

L'iper-ottimismo porta a sopravvalutare la probabilità di esiti favorevoli per quanto riguarda le scelte economiche; l'eccessiva fiducia riguarda la sfera individuale, cioè la percezione delle proprie capacità e qualità.


Pertanto, la mente pensa in modo razionale, ma può imbattersi in errori come l'eccessiva sicurezza o l'eccessivo ottimismo, come l'illusione di avere il controllo su fenomeni incontrollabili o la convinzione di voler mantenere lo status quo, semplicemente perché non si è in grado di affrontare il cambiamento strategico.


Dato e considerando tutto, potrebbe essere un fattore preoccupante per i prossimi mesi? Ci troviamo in una situazione in cui l'ottimismo e la percezione delle competenze da parte degli investitori superano la realtà?

In tal caso, dovremmo pensare a come proteggerci, la gestione del rischio è fondamentale a questo punto.


Va anche ricordato che i potenziali guadagni sono spesso associati al rischio che un investitore decide di assumere, la riduzione di uno spesso, ma non sempre, implica quello dell'altro.


EToro è una piattaforma che offre la possibilità di copiare coloro che trascorrono tutto il giorno operando nei mercati, avendo anche la capacità di distinguere tra investitori popolari, questo è anche un modo meraviglioso per affrontare situazioni negative, osservare come operano I professionisti ed evitare di fare scelte azzardate, ricordati che il trading comporta dei rischi e può portarti a perdere il tuo capitale, leggi prima qui prima di iniziare.




9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti